Neuromarketing: cos'è e come funziona per il web

Ti sei mai chiesto in che modo il nostro cervello influisce le nostre scelte? Scopriamo 3 tecniche di Neuromarketing per il tuo progetto web

In questo articolo vogliamo presentarvi il Neuromarketing una tecnica della neuroscienza applicata al marketing. Capiremo insieme come sfruttare queste tecniche per migliorare la comunicazione dei nostri progetti web.

Nuromarketing 3 tecniche efficaci da usare per il web

COS'È IL NEUROMARKETING: DEFINIZIONE

Il Neuromarketing è l’insieme di due grandi settori: il primo riguarda la neuroeconomia, la scienza che studia la mente umana nel processo di decisione all’acquisto, e il marketing tradizionale.

Il termine è stato coniato nel 2002 dal Professore Olandese Ale Smidts, Premio Nobel di Economia. Il Neuromarketing coinvolge tutte le tecniche di analisi neuronali utilizzate per scoprire come la nostra mente subconscia reagisce agli stimoli pubblicitari che riceviamo ogni giorno.

Tutto questo fu molto interessante sia per i pubblicitari che per i consumatori e fu così che da allora sono stati fatti molti studi condotti in laboratorio, grazie a strumenti tecnologici sofisticati si è iniziato a capire quali impulsi irrazionali si verificano all’interno del nostro cervello e come condizionano le nostre scelte nel momento in cui dovremmo prendere una decisione.

Per esempio se ti trovi in un supermercato alla ricerca di un prodotto, noterai che nello scafale ci sarà una varietà di marche del prodotto che cerchi. In questo caso ti sei mai chiesto cosa determina la tua scelta? Potresti dire che preferisci la qualità al prezzo o viceversa ma a parità di condizioni le nostre scelte vengono stimolate da impulsi subconsci e automatici che non siamo in grado di percepire. È questo il compito principale del Neuromarketing capire i comportamenti decisionali del consumatore.

Perchè è importante?

Secondo alcuni studi scientifici il 90% d’informazioni processate dal nostro cervello avvengono in modo no cosciente. Questo dato ci permette di capire come gran parte delle nostre scelte vengono condizionate in modo subconscio dalla nostra mente. È qui che nasce l’importanza del neuromarketing perchè ci aiuta a capire quali stimoli visibili o emozionali sono decisivi nel processo di acquisto.

La sfida per tutti gli imprenditori è di riuscire a comunicare in modo efficace con il proprio pubblico. Soprattutto quando si inizia a fare pubblicità si cerca sempre di ottimizzare il messaggio pubblicitario, ma se si conosce cosa il nostro cervello potrebbe apprezzare possiamo essere in grado di creare contenuti che siano in linea con queste preferenze.

L’importanza di adottare una strategia di neuromarketing ti permetterà di:

  • Creare maggiore empatia con il tuo pubblico.
  • Adottare le migliori scelte grafiche e testuali per comunicare al meglio con il tuo potenziale cliente.
  • Differenziarti dai concorrenti.

Come funziona il neuromarketing?

Possiamo partire dal modello dei 3 cervelli di Paul Maclean, secondo la teoria dello studioso il cervello umano è composto da 3 parti:

  • Cervello rettiliano: È la parte del cervello più primitiva, sviluppata per prima è la responsabile dell’istinto di sopravvivenza dell’uomo.
  • Cervello limbico: Comunemente conosciuta come cervello mammifero il quale consente l’uomo di prendersi cura della propria prole.
  • Neocorteccia: Questa è la parte più razionale e cognitiva del nostro cervello.

Partendo da questo concetto si è dimostrato che ogni uomo ha una parte di cervello maggiormente sviluppata.

In passato si è sempre pensato che lo scopo del marketing dovrebbe servire a convincere la parte razionale dell’uomo. Ma come dimostrano i recenti studi la mente del consumatore viene influenzata dalla parte irrazionale quindi bisogna cambiare l’approccio comunicativo della nostra pubblicità. Bisogna concentrarci sulle emozioni perchè solo in questo modo andremo a toccare la parte irrazionale della mente del consumatore.

LE 3 TECNICHE DI NEUROMARKETING DA USARE IN UN SITO WEB, ECOMMERCE O STRATEGIA DI MARKETING

Ora vediamo alcune tecniche che puoi usare per rendere più efficace il tuo progetto web. Abbiamo scelto 3 tecniche per migliorare l’efficacia del tuo progetto.

1
Neuromarketing-eye-tracking-movimento-oculare-del-consumatore-quando-vede-una-pubblicità

EYE TRACKING

È l’analisi del movimento oculare di una persona nel momento in cui vede un annuncio pubblicitario. Grazie a questo strumento possiamo determinare dove esattamente l’utente focalizza il suo sguardo. 

Negli esperimenti condotti si è dimostrato che usare il volto di una persona in un contesto pubblicitario attira come una calamita lo sguardo dell’utente. Per questo motivo nelle tue campagne pubblicitarie, dove sia possibile, cerca sempre di preferire una figura umana piuttosto che un oggetto.

2
Neuromarketing- paradosso della scelta che rende indeciso il consumatore

PARADOSSO DELLA SCELTA

Scondo Barry Schwarts avere troppe scelte da fare limita la libertà. Avere troppe scelte renderà l’uomo indeciso e quindi limitato nelle sue scelte creando così un vero paradosso.

Quanto meno scelte abbiamo da fare più propensi saremo a fare la nostra. L’applicazione di questo concetto lo vediamo sopratutto nelle vetrine dei negozi, più le vetrine mettono in mostra tanti prodotti meno saremo propensi ad avvicinarci o fare un acquisto, al contrario siamo più inclini a preferire lo stile minimal in cui vediamo poche cose perchè riusciamo a comprendere meglio l’offerta proposta.

Facci caso ci sono molti siti web che offrono molti servizi e troppa informazione in una sola pagina e anzichè risolverci i nostri dubbi ci creano solo confusione e la maggior parte dei casi finiamo per abbandonare il sito. Per questo il nostro consiglio è quello di organizzare bene l’informazione che decidi di offrire all’interno della tua pagina web. Fai una scala di argomenti importanti e mostra solo quelli in home e successivamente approfondisci il resto, questo non solo giuderà la navigazione del tuo utente ma offrirà anche un’ottima user experience.

3
Neuromarketing- Avversione alla perdita che invoglia il consumatore a comprare, altrimenti l'offerta finisce

AVVERSIONE ALLA PERDITA

Tutte le persone sono mosse dalla cosiddettà “avversione alla perdita” o meglio siamo guidati a compire determinate azioni dalla volontà di non voler perdere nulla.

Gli esempi più comuni possono essere le offerte limitate. In qualunque settore ti trovi se ti venisse proposta un’offerta vantaggiosa per un tempo limitato saresti molto più propenso ad accettarla piuttosto che in una situazione in cui sai che lo puoi trovare “per sempre”.

È proprio cui la chiave, quando siamo rassicurati dal fatto che possiamo prendere le nostre decisioni in qualunque momento perchè non vi è scarsità, saremo più tranquilli e prolungheremo il nostro tempo decisionale.

Attenzione però cerca di essere coerente con quello che offri, l’abuso di questa tecnica può portare alla poca credibilità delle tue offerta. Per capirci meglio non usare il famoso “Solo da domani e fino a oggi” 😂

Conclusioni...

Abbiamo voluto introdurvi il concetto del neuromarketing ma non ci fermeremo a questi esempi, presto creeremo più contenuto informativo e presentaremo qualche esempio più concreto. Vogliamo crescere e diventare sempre più esperti in questo settore e condivideremo con voi i nostri successi.

Per questo visita il nostro blog, ogni settimana ci sarà un nuovo articolo. Se sei interessato a migliorare il tuo progetto web, contattaci per una consulenza gratuita. Risponderemo alle tue domande e insieme lavoreremo per crescere il tuo business sul web.

Aiutaci a condividere questo articolo.

E ora il nostro invito è quello di passare all'azione.
Migliorare la comunicazione online della tua attività
dipende solo da Te

garanzia_disweb-web-agency-torino

Informazioni utili:

Contatto diretto con il Responsabile marketing & sviluppo

Richiedi un preventivo, GRATIS PER TE
l'analisi del tuo sito




    Acconsenti la nostra Privacy Policy per continuare:
    al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy*
    al trattamento dei miei dati per finalità di marketing