Come fare Personal Branding

Sei un imprenditore e vorresti vendere di più e meglio i tuoi prodotti sul web? O sei alla ricerca del lavoro dei tuoi sogni? 5 consigli per creare il tuo Personal Branding

Definire il tuo personal brand è il primo passo, quello fondamentale, per raggiungere il tuo scopo. Il personal brand è ciò che sei e ciò che vuoi gli altri vedano in te come azienda o professionista: sono i tuoi punti di forza e perchè no anche le tue debolezze, perchè infondo siamo umani!

Costruire un perfetto marchio personale può aiutarti a dare uno slancio alla tua carriera, promuovere al meglio la tua azienda o nel caso in cui stai cercando un nuovo lavoro a proporti al meglio come candidato ideale. Tutto questo lo potrai realizzare con un’attenta strategia di personal branding.

COS'È IL PERSONAL BRANDING?

Il personal branding non è altro che una serie di strategie di marketing per promuovere te stesso.

Nel personal branding il “prodotto” sei tu, è quello che fai, ciò che vendi, sono le tue capacità ed il tuo potenziale. Lavorare sul proprio brand, sulla propria immagine è indispensabile per avere successo.

Fare personal branding significa organizzare e gestire in maniera strategica la tua figura professionale, farti conoscere ed ispirare fiducia in chi deve “comprarti”. Un buon self branding può far sì che la gente scelga te invece di un tuo competitor.

Ricorda che il tuo marchio personale è influenzato molto da tutto ciò che fai sul web: non conta solamente il tuo CV ma è importante anche come segui il tuo sito/blog e le tue pagine social.

BRANDING ONLINE

Il web ha un ruolo ormai fondamentale nella nostra vita. Per farti conoscere è indispensabile creare dei contenuti di qualità che rispecchiano al meglio ciò che fai e quello che vendi, che si tratti di un prodotto di mercato o di servizi che offri.

Il branding online ha diversi canali di diffusione fra cui puoi scegliere e sui quali puoi e devi dedicarti con assiduità: social media come Facebook o Instagram, YouTube, blog, siti specializzati come ad esempio Linkedin… Tutti i contenuti che pubblichi possono far accrescere il tuo personal brand, se creati con cura. Non dimenticarti che il personal branding ha lo scopo di mostrare chi sei e far sì che un’azienda, un partner o un cliente scelga te per la tua unicità. È importante quindi che i contenuti che pubblichi siano chiari e unici, come sei unico tu!

SELF BRANDING

Credi in te: mostra al mondo ciò che sai fare, i tuoi successi, la tua professionalità e le tue capacità. Fare self branding non è altro che creare un’immagine unica della propria persona o del proprio prodotto, utilizzando strumenti di comunicazione con i quali si possa esaltare la concezione di se stessi verso gli altri.

Il self branding è ormai una forma di comunicazione sempre più utilizzata, non solo da blogger, influencer e personaggi famosi, ma anche tra aziende e professionisti di vari settori. Anche per chi è alla ricerca di un nuovo lavoro, il self branding è diventata una strategia comunicativa sempre più efficace, ma non può essere improvvisata, c’è sempre bisogno di una buona strategia di marketing. 

COME CREARE IL PROPRIO PERSONAL BRANDING? 5 CONSIGLI PER NON SBAGLIARE

Per ottenere un personal brand efficace devi creare una strategia di marketing che sia in linea con i tuoi scopi. Non c’è una regola uguale per tutti, ogni persona in base alle proprie capacità, le proprie competenze ed il settore in cui opera avrà bisogno di una strategia di personal branding fatta su misura. Ci sono però delle linee guida su cui orientarsi per non vanificare il proprio lavoro:

1
personal branding 1

Prima di tutto è importante l'ONESTÀ.

Se vuoi promuovere al meglio il tuo personal brand è inutile fornire informazioni non veritiere. Ricorda che le bugie vengono sempre a galla! È sicuramente più utile per te essere onesto ed esaltare i tuoi punti di forza anziché promettere l’improbabile. Ad esempio, nel caso di un’attività non sarebbe corretto promettere spedizioni in un giorno se non si è certi di poter realizzare una così celere operazione.

2
personal branding 2

Altra qualità fondamentale è l'ORIGINALITÀ.

Una domanda che devi porti è: “Cosa mi distingue dalla concorrenza?” 

Viviamo oggi in un mondo dove l’omologarsi sembra la strada giusta per farsi strada nel mondo, ma non è così. Il tuo personal brand, le tue competenze ce le hanno tante altre persone che puntano al tuo stesso obiettivo. Quindi come fare per farsi notare? Semplice: bisogna essere unici.

Non limitarti a copiare qualcun altro, ma impegnati in modo da trasmettere un messaggio che lasci il segno!

3

INDIVIDUARE IL PROPIO TARGET

Capire qual’è la propria fetta di mercato, a chi vuoi rivolgere il tuo personal brand è uno dei punti da cui iniziare con la tua strategia di marketing. Se riesci a restringere la tua nicchia di riferimento, avrai più possibilità di fare centro ed intercettare quel pubblico realmente interessato a ciò che stai offrendo.

4

IMPEGNO COSTANTE

Molto importante è non trascurare i social. Ogni giorno veniamo inondati da informazioni, pubblicità, articoli, foto… Per far si che il tuo personal brand venga ricordato ed arrivi ad avere un pubblico maggiore, devi darti da fare. Crea una strategia di marketing che sia continuativa nel tempo: aggiorna spesso il tuo blog, pubblica post giornalieri, foto, sii presente con dirette e interagisci con i tuoi followers. Non è semplice, lo so, gli impegni sono tanti, ma i social come anche i motori di ricerca, premiano la costanza perciò datti da fare!

Se non riesci a mantenere un ritmo costante nel promuovere il tuo personal branding,  ci sono numerose agenzie che possono aiutarti, con pacchetti dedicati in base alle tue esigenze.

5

Non solo il “quanto” ma anche il COME COMUNICARE è importante.

Crea contenuti di valore, intriganti e mai banali. Esistono varie tecniche di comunicazione, ma una delle più efficaci è lo storytelling, ovvero raccontarsi come fosse una storia e ispirare empatia. Il suscitare emozioni è una tecnica vincente, questo lo si può fare sia con un testo scritto che con delle immagini o dei video. Lascia che le persone scoprano ciò che fai e qual’è il tuo personal branding in modo non noioso, catturerai la loro attenzione e farai in modo che ti seguano.

ESEMPIO PRATICO

Esempi di personal branding

Quando parliamo di personal brandig non dobbiamo pensare ad un prodotto o un marchio, il personal branding è qualcosa di più complesso: è ciò che suscita in noi, sono emozioni e ricordi. Pensando ad esempio al brand della Coca cola non ci verrà in mente soltanto la bevanda, ma le sue pubblicità, il suo packaging, il colore rosso che grazie a questa azienda associamo a Babbo Natale (in precedenza l’uomo del Natale era vestito di verde), ci torneranno alla mente le feste di compleanno quando eravamo bambini, le bottiglie da collezione…

L’obbiettivo al quale dobbiamo ambire non è solamente quello di vendere il nostro brand e la nostra persona ma deve essere quello di lasciare il segno.

Altro esempio di personal branding ben riuscito ce lo dà Cristiano Ronaldo. Il calciatore portoghese infatti è riuscito a sviluppare un suo marchio personale riconosciuto ed associato alla figura del campione in tutto il mondo: CR7.

1

Fare personal branding con Facebook

Facebook è una piattaforma social che ti permette di esprimere al meglio ciò che sei e come vuoi che gli altri ti vedano. È il luogo ideale per far conoscere ciò che fai e chi sei. Su Facebook puoi “metterti in vetrina” mostrando a tutti i tuoi interessi, i lavori che hai svolto, il tuo percorso.  

Per fare personal branding questo social è ottimo se vuoi condividere i tuoi lavori e farti notare. Ricordati però che su Facebook è sì molto importante ciò che pubblichi, ma lo è anche di più l’interazione che hai con i tuoi followers! 

Per questo non importa se non hai milioni di seguaci, ma quante persone condividono, commentano e apprezzano ciò che pubblichi.

2

Fare personal branding con Instagram

Instagram è il social network che oggi sta avendo una crescita esponenziale su diversi target sociali ed anagrafici. Per promuovere il tuo personal brand su questa piattaforma è indispensabile fissare dei chiari obiettivi. Innanzitutto ti serve un tema che dovrai portare avanti nel tempo, cioè un modo di pubblicare foto che sia sempre più o meno omogeneo. 

Ricorda che dovrai trasmettere ciò che è il tuo brand, ciò che ti interessa, quello che fai. È inutile pubblicare immagini che non abbiano un significato. 

Per sviluppare al meglio il tuo personal branding su questa piattaforma è fondamentale l’attenzione che dai alla descrizione delle foto e agli hastag che andrai ad inserire. Più il testo è “tuo” e originale, più sarà visto dagli utenti del canale.

Conclusioni...

In sintesi il Personal Branding è importante per delineare e comunicare chi sei e cosa fai. La creazione della tua identità digitale, il tuo personal brand appunto, comprende un insieme di attività che devi mettere in atto e aggiornare costantemente per mantenere la tua immagine pubblica. 

É un processo complesso e impegnativo, ma una volta delineato il tutto, può farti raggiungere i tuoi obiettivi in modo più veloce e gratificante.

Se hai un’attività o sei un professionista e vorresti capire come puoi sfruttare il web per far crescere la tua attività, contattaci. 

Ti auguro una buona giornata produttiva.

Aiutaci a condividere questo articolo.

E ora il nostro invito è quello di passare all'azione.
Migliorare la comunicazione online della tua attività
dipende solo da Te

garanzia_disweb-web-agency-torino

Informazioni utili:

Contatto diretto con il Responsabile marketing & sviluppo

Richiedi un preventivo, GRATIS PER TE
l'analisi del tuo sito




    Acconsenti la nostra Privacy Policy per continuare:
    al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy*
    al trattamento dei miei dati per finalità di marketing